Un grande evento dedicato alla Musicoterapia il 16 Ottobre ad Arezzo grazie a Kairòs
Image is not available

La musicoterapia è un processo sistematico diintervento

Elaborazione del lutto: un nuovo servizio di supporto psicologico attivo ad Arezzo
Image is not available

[pdf-embedder url="http://www.affidar.eu/official/wp-content/uploads/2016/10/DOC-20160922-WA0009.pdf"

Dal 17 Ottobre riparte Genitori si Diventa con una nuova ed ampliata edizione!
Image is not available

Dopo l'ottimo riscontro ottenuto nella fase propedeutica, conclusasi nelle scorso mese di Maggio,

COMMISSIONE GIUSTIZIA – Audizioni sulle adozioni e l’affido
Image is not available

La Commissione Giustizia, nell'ambito dell'indagine conoscitiva sullo stato di attuazione delle disposizioni

Arrow
Arrow
Slider

Ciao famiglia come state? io vi scrivo perché sento di doverlo fare……vi ringrazio per tutto quello che avete fatto per me…. ieri sera rileggendo quelle letterine mi sono uscite un po’ di lacrime….ma volete sapere perché, perché mi sono sentito bene, come non lo sono mai stato: con me stesso, ma soprattutto con gli altri. mi avete accolto in casa vostra e mi avete trattato come un figlio e come un fratello. mi sono sentito accettato per quello che sono e non per quello che dovrei essere e questo mi ha reso felicissimo, di solito la maggior parte delle persone mi giudica perché fumo, per come parlo o per il mio passato, ma voi siete diversi, voi siete delle persone fantastiche…. siete l’unica famiglia di cui vorrei far parte… voi siete tutti speciali…io, in voi ho trovato solo pregi, neanche un difetto. C. e L. siete i genitori migliori che io abbia mai conosciuto, sapete vedere oltre a quello che avete di fronte, sapete amare, ma quello che più conta per i vostri meravigliosi figli è vedere che vi amate fra di voi e che amate anche loro….. io non ho mai visto una famiglia che si ama come voi, sapete dare gioia, amore e felicità allo stesso tempo. piccoli e grandi vi auguro il meglio dalla vita e spero di poter essere sempre ben accetto nella vostra famiglia. Vi voglio bene

E. (15 anni), Lettera del 2013 alla famiglia affidataria

Fare Rete

AffidAR è prima di tutto un gruppo di coordinamento, una rete stabile tra pubblico e privato sociale, con il compito di fare da ponte tra lo Spazio Famiglia (che nel territorio di Arezzo si occupa della selezione e valutazione delle famiglie affidatarie), le strutture che si occupano dell’accoglienza di minori, i Servizi Sociali del territorio e gli attori che a vario titolo si interessano di affidamento.

Informare

Lavoriamo per far conoscere le diverse modalità di affidamento oggi possibili e facilitare così l’avvicinamento di famiglie con differenti disponibilità, oggi spesso frenate dall’impegno richiesto dall’affido “tradizionale”. Tra le nuove formule di affidamento riconosciute e sperimentate a livello nazionale, alcune rappresentano una grande possibilità di innovazione per il nostro territorio.

Attivare

L’attuazione concreta dell’intervento di affido viene sostenuta dallo Spazio Famiglia del Comune di Arezzo che ha un ruolo fondamentale nella scelta della famiglia, nella mediazione tra i bisogni del bambino, le richieste della famiglia d’origine e i problemi che via via si possono evidenziare nella famiglia affidataria. In questa fase il nostro lavoro continua con percorsi di formazione e di sostegno alla genitorialità.

Migliorare

Promuoviamo nuove forme di affido che rispondano al mutamento dei bisogni e delle istanze sociali delle famiglie in stato di vulnerabilità o fragilità sociale per contribuire a diffondere nuovi interventi di sussidiarietà e sostegno familiare che contribuiscano a rafforzare competenze genitoriali e relazioni significative, “alleggerendo” alcune forme di intervento praticate da anni.

Vuoi saperne di più sull'affidamento familiare?

Progetto realizzato grazie al contributo della Regione Toscana

Si ringrazia: